Mi chiamo Helga Comina, sono nata sulle Dolomiti, in un piccolo paesino di montagna nel colorato autunno del 1980.

Vivo a Milano dal 2007.

Mi sono formata come Educatrice Professionale presso l’Università degli Studi di Padova e Danza Movimento Terapeuta presso il Centro di Formazione nelle Artiterapie di Lecco.

Fin da piccola sono attratta dalla danza e la nonna materna, per tenermi buona, coltiva la mia anima danzante facendomi ballare intorno al tavolo rotondo della cucina a suon di valzer, tango e mazurka. A cinque anni la mia voglia di danzare è talmente forte che mi butto nel turbinio delle feste paesane per mano alla nonna superando qualsiasi imbarazzo.

Questo legame con la danza mi porta sempre di più ad appassionarmi alle danze popolari della tradizione italiana ed europea, che spesso utilizzo nelle proposte di movimento come fosse un rituale.

Lavoro da anni nell’ambito della fragilità, offrendo esperienze di DMT e progetti educativi rivolti a soggetti con disabilità intellettiva e psicomotoria, a persone anziane con disturbo Alzheimer e caregiver, a soggetti con fragilità psichica.

Propongo progetti individualizzati a domicilio, rivolti a bambini ed adulti con disabilità. Lavoro con i bambini in laboratori espressivi, a breve e medio termine.

Collaboro da tempo con l’associazione Il Telaio delle Arti Aps nella co-conduzione di gruppi rivolti a donne straniere e bambini nel Quartiere San Siro (Mi), all’interno del Progetto Europeo Women4Integration. L’esperienza, che ha come fine l’integrazione, la socializzazione, il contenimento della povertà educativa, vede il mescolarsi delle diverse Artiterapie.

Partecipo alla creazione e alla promozione di eventi dedicati alla DMT, profondamente convinta dell’importanza di essere presenti al proprio corpo, sentendolo come un contenitore di tutte le nostre esperienze, in grado di metterci in connessione con noi stessi, l’altro e il mondo, attraverso l’azione del movimento.

Nella relazione di cura mi piace accogliere l’altro e renderlo presente alle sue possibilità.

Se mi chiedi perché danzo, ti rispondo che solo danzando riesco a scoprire la parte più profonda di me stessa.

Helga Comina